Un approfondimento di Nicola Urbinati

Da una discussione sulla difficoltà di un conflitto, mi è nata l'idea di provare a spiegare cosa significhi questa cosa.

Proverò a farlo citando il manuale, e un articolo di Richard Bellingham postato da Freed Hicks su http://www.faterpg.com/

Non ha quasi nessuna attinenza con l'argomento della discussione di partenza, ma si focalizza su una questione che è nata lì.

Non vuole essere un "vi sbagliate a giocare Fate" o un "non potete giocare Fate così", ma un "se chiedete come funzionano gli Aspetti in Fate, beh, da manuale funzionano così".

 

E quindi:

Infine, gli Aspetti hanno un uso passivo cui potete attingere in ogni momento del gioco. Giocatori, potete usarli come guida per l'interpretazione del vostro personaggio. Questo potrebbe sembrare auto-evidente, ma dovrebbe essere sottolineato comunque: gli Aspetti sulla scheda del personaggio sono attivi per il vostro personaggio tutto il tempo, non solo quando vengono invocati o tentati.

Fate Sistema Base: Capitolo 4, paragrafo "Usare gli Aspetti per interpretare"

Il manuale è molto chiaro: gli Aspetti sono sempre veri.

Ma proseguiamo, qualche paragrafo più in là.

GM, potrete usate gli aspetti dei vostri PNG nello stesso modo, ma avete un'ulteriore modi di “leggere i fondi di caffè” - potete usarli anche come metodo per definire come il mondo reagisce ai personaggi. Qualcuno ha l'aspetto L'Uomo Più Forte Del Mondo? E' una reputazione che potrebbe precedere il personaggio, che la gente potrebbe conoscere e reagire di conseguenza. La gente potrebbe accalcarsi per vedere il personaggio mentre sta passando.

Inoltre, suggerisce qualcosa sulla taglia e sulla corporatura del personaggio. Sapete che la maggior parte della gente lascerebbe la precedenza al personaggio, potrebbe esserne intimidita, o potrebbe essere eccessivamente aggressiva o brusca come compensazione dell'essere intimidita.

Ma nessuno ignorerà il personaggio. Inserire nella narrazione questo tipo di dettagli legati ad aspetti potrebbe aiutare la vostra partita ad essere più vivida e consistente, anche quando non state distribuendo punti fato in giro.

Cosa significa?

Significa che per far succedere cose legate intrinsecamente all'Aspetto, non ho bisogno di invocarli.

Se sono grande e grosso (ho l'Aspetto L'Uomo più Forte del Mondo), ovviamente la gente avrà un comportamento conseguente. Come una persona normale davanti a un body-builder: ci litighereste se vi ha tagliato la strada in macchina? Io no. Ma non è un'invocazione o una tentazione: succedono cose normali a seguito del fatto che un certo aspetto, vero, è in gioco.

E se avessi la Pelle di Drago in un'ambientazione fantasy?

Beh, ovviamente va deciso cosa significa avere la Pelle di Drago nella specifica ambientazione (bisognerebbe sempre, davanti ad Aspetti che possono essere fraintesi, fermarsi e decidere insieme cosa significhi quell'Aspetto nell'ambientazione), ma notoriamente i Draghi hanno la pellaccia spessa. Quindi è plausibile che con armi normali non possa proprio scalfire il personaggio (PG o PNG) che abbia tale Aspetto. Dovrò trovare un modo diverso di metterlo fuori combattimento, che non a sberle.

Ancora:

Aspects Are Always True

This is a fundamental rule of Fate Core which is worth stressing before you read the rest of this text. Aspects remain true whether or not they are invoked (FC 76). Once someone gains the Hands Cuffed Behind My Back Aspect they aren’t going to be doing anything that requires their hands to be in front of them until they have Overcome the Aspect. The GM is also free to consider Aspects when working out what difficulty should apply to an action (FC 192).

Da leggere tutto, ma per il post attuale importa la parte che ho riportato.

Insomma, se ho la Pelle di Drago, ho la Pelle di Drago, l'avversario dovrà averci a che fare, niente cazzi.

Con armi normali semplicemente non ha Fictional Positioning (permesso narrativo, in fiction, per un approfondimento veloce, leggete questo articolo di Daniele Di Rubbo) per colpirmi, e non devo invocare l'Aspetto per questo: è così. Per la nostra ambientazione, è normale che per scalfire le scaglie di un Drago non basti un'arma normale.

Se in qualche modo l'avversario guadagnasse il permesso narrativo di colpirmi (magari usando una Spada UccidiDrago), potrò invocare l'Aspetto per un +2 in difesa, perché comunque continuerebbe ad opporre abbastanza resistenza da giustificare l'invocazione.

Oppure no, se la Spada UccidiDrago mi togliesse narrativamente (in fiction) la possibilità che la mia pelle gli resista (di nuovo, in base a cosa significa Spada UddiciDrago nella nostra ambientazione).

E allora, quand'è che gli Aspetti vanno tentati, o invocati?

Ecco, gli Aspetti vanno invocati/tentati quando farlo rende drammatica la situazione.

Se una superficie è Scivolosa per il ghiaccio, non è che la gente scivoli sempre. Se ho tempo e modo, è plausibile che io riesca tranquillamente a superarla. Ma nel momento più opportuno e drammatico (magari mi stanno inseguendo, o sto combattendo sulla superficie stessa), quell'Aspetto permette al GM di chiamare un tiro (probabilmente di Atletica, se stiamo usando le Abilità) per superare la superficie o per rimanerci in piedi.