Stampa

PERCHÉ SIAMO QUI

Pensate a Fate come a una macchina, costruita per produrre un risultato specifico. Come molte macchine, Fate può essere modificato per generare risultati differenti; contiene un sistema a scale, una rete di regole che possono essere modificate verso l’alto, verso il basso oppure di lato per ottenere il risultato cercato. Fate è robusto, flessibile e, cosa più importante, è modificabile.

Cosa significa, che è “modificabile”? Prima di tutto, significa che potete cambiarne le regole. Questo è vero per qualsiasi gioco: se state giocando a Monopoli, permettere ai giocatori di racimolare denaro quando capitano su Parcheggio Gratuito, sarebbe una modifica. Cambia la natura dell’economia del gioco e lo rende un po’ più clemente, diventando più difficile perdere nelle prime fasi di gioco a causa di mancanza di fondi. Fate è proprio così: può essere alterato. Volete che il GM abbia più punti fato? Che i giocatori abbiano abilità più alte? Volete modificare il modo in cui funzionano gli aspetti? Tutti questi cambiamenti sono possibili, con un piccolo sforzo da parte vostra.

In secondo luogo, Fate non si oppone ai cambiamenti. A tutti gli effetti, è abbastanza adattabile da poter supportare le piccole variazioni senza rompersi, e anche le modifiche più importanti richiedono soltanto pochi aggiustamenti ad altre parti del gioco. Non solo potete modificare Fate, è anche facile farlo, se volete affrontare il lavoro.

Alcuni cambiamenti possono essere necessari, per ottenere da Fate ciò che desiderate. Fate è un sistema di scale e Fate Sistema Base presenta le impostazioni di base per tutte quelle scale. Può accadere però, che quelle impostazioni non siano adatte alla vostra partita; forse avete bisogno di aggiustare alcune di quelle scale o magari di aggiungerne delle altre, ma non siete sicuri di quali cambiamenti apportare, o non sapete su quali parti del sistema andranno a impattare quei cambiamenti. Non preoccupatevi: siamo qui per questo.

Fate: Strumenti del Sistema è un manuale che insegna come modificare Fate, cosa succede quando lo fate e cosa potete fare quando cominciate a toccare il modo in cui funzionano le cose. Se vi sembra che questo descriva la vostra situazione, allora questo manuale è per voi.

REGOLE O REGOLAMENTAZIONI?

Una cosa è certa: potete modificate Fate, ma ne avete bisogno? A volte la risposta è sì. Se state giocando una partita con i supereroi, avrete bisogno di qualche super-potere. Se giocate una partita con gare automobilistiche cittadine, potrebbe essere interessante avere regole riguardanti i veicoli.

A volte, comunque, non avete bisogno di una nuova regola, potrebbe bastarvi una regolamentazione.

Una regolamentazione, in genere, viene decisa dal gruppo di gioco (generalmente guidato dal GM) per definire il funzionamento di qualcosa nel gioco. Le regolamentazioni governano casi speciali che non sono spiegati in modo esplicito dalle regole del gioco, casi che richiedono un po’ di interpretazione. Una nuova regola, invece, è l’aggiunta o il cambiamento di uno o più sottosistemi facenti parte del gioco. Mentre una regolamentazione è l’interpretazione di come funziona il gioco, una nuova regola è la modifica a come il gioco funziona.

Per esempio, quando dite a un vostro giocatore che il suo personaggio non può sparare quel colpo da cecchino a lunga gittata perché l’imbarcazione su cui viaggia sta ondeggiando troppo su e giù, state applicando una regolamentazione. Quando invece decidete in modo esplicito che nessuno può sparare colpi da cecchino a lunga gittata mentre si trovano a bordo di imbarcazioni, state creando una nuova regola. Vedete la differenza? La prima ha impatto solo sulla situazione corrente e può avere ramificazioni future, la seconda ha impatto su tutte le situazioni dello stesso tipo.

Pertanto, quando prediligere l’una o l’altra? Scegliete di applicare una regola, se state gestendo qualcosa che accade spesso. Quando vi trovate davanti a una situazione problematica o volete poter fare qualcosa di nuovo, se succede spesso allora è un buon caso per una nuova regola. Applicate invece una regolamentazione, se non siete sicuri che la situazione nella quale vi trovate possa presentarsi nuovamente o se pensate che sia rara.

Se create una nuova regola per qualsiasi situazione, vi ritroverete con talmente tante regole da non riuscire più a starci dietro. Se definite delle regolamentazioni per i casi speciali, d’altra parte, sarete più liberi di cambiarle in seguito. Sì, potete cambiare in un secondo momento anche una regola, ma alcuni giocatori potrebbero prendersela a male, e con giusta ragione! Peggio: cambiando spesso le regole vi troverete ancora più in difficoltà a gestire tutte le modifiche di volta in volta.

Il segreto è questo: le regolamentazioni possono diventare regole. Se applicate una regolamentazione sui colpi da cecchino sulle imbarcazioni e scoprite che la situazione si ripresenta spesso, trasformatela in regola. Se avete applicato più volte la stessa regolamentazione, probabilmente i giocatori se la ricorderanno, senza bisogno di una regola che verrebbe dimenticata presto.

LA REGOLA DI BRONZO

C’è un’altra domanda che dovreste porvi prima di creare una regola completamente nuova: posso rappresentare la situazione tramite la Regola di Bronzo (Fate Sistema Base)?

In Fate, potete gestire praticamente ogni cosa come se fosse un personaggio. La vostra pistola? Sicuro. La tempesta là fuori? Assolutamente. La scena stessa? Perché no? Potete assegnare aspetti, abilità, talenti o caselle di stress a qualsiasi cosa, e la cosa più interessante è che non devono per forza essere gli stessi utilizzati dai PG. Non ha senso che la tempesta là fuori abbia Combattere e Fisico, ma che ne dite di Freddo e Grandine? La vostra pistola non ha bisogno di un indicatore di stress fisico o mentale, ma che ne dite di un indicatore di stress per le munizioni? E le scene potrebbero avere aspetti dappertutto!

Se potete rappresentare un oggetto come se fosse un personaggio, diventa più semplice seguire questa strada piuttosto che creare una nuova regola dal nulla. Non tutto funziona così, e ci sono alcune cose che non vorrete rappresentare così, ma è uno strumento potente che potete applicare a tantissime situazioni.

Infine, esiste un’ultima estensione di questa tecnica: le nuove regole per i personaggi possono essere rappresentate utilizzando le componenti del personaggio già esistenti. Potete rappresentare la magia attraverso le abilità, i super-poteri attraverso aspetti o talenti, e la corruzione dell’animo da parte di una forza antica e seducente attraverso un indicatore di stress.