CAPITOLO 1 – INTRODUZIONE – LA REGOLA DI BRONZO

C’è un’altra domanda che dovreste porvi prima di creare una regola completamente nuova: posso rappresentare la situazione tramite la Regola di Bronzo?

In Fate, potete gestire praticamente ogni cosa come se fosse un personaggio. La vostra pistola? Sicuro. La tempesta là fuori? Assolutamente. La scena stessa? Perché no? Potete assegnare aspetti, abilità, talenti o caselle di stress a qualsiasi cosa, e la cosa più interessante è che non devono per forza essere gli stessi utilizzati dai PG. Non ha senso che la tempesta là fuori abbia Combattere e Fisico, ma che ne dite di Freddo e Grandine? La vostra pistola non ha bisogno di un indicatore di stress fisico o mentale, ma che ne dite di un indicatore di stress per le munizioni? E le scene potrebbero avere aspetti dappertutto!

Se potete rappresentare un oggetto come se fosse un personaggio, diventa più semplice seguire questa strada piuttosto che creare una nuova regola dal nulla. Non tutto funziona così, e ci sono alcune cose che non vorrete rappresentare così, ma è uno strumento potente che potete applicare a tantissime situazioni.

Infine, esiste un’ultima estensione di questa tecnica: le nuove regole per i personaggi possono essere rappresentate utilizzando le componenti del personaggio già esistenti. Potete rappresentare la magia attraverso le abilità, i super-poteri attraverso aspetti o talenti, e la corruzione dell’animo da parte di una forza antica e seducente attraverso un indicatore di stress.