CAPITOLO 3 – ABILITÀ – USARE LE ABILITÀ COSÌ COME SONO

Nella maggior parte dei casi, la soluzione più semplice è apportare lievi modifiche all’elenco delle abilità, per andare incontro alle necessità della vostra specifica partita; esistono diversi approcci per affrontare questi cambiamenti.

Aggiungere o Rimuovere Abilità

Creare oggetti non è importante nella vostra partita? Rimuovete Artigianato. Volete che le persone siano capaci di muoversi a Gravità Zero? Aggiungete un’abilità per farlo. Questo è uno dei modi più semplici di modificare l’elenco delle abilità, perché avete solo bisogno di analizzarle una per una e decidere cosa sia superfluoe cosa debba essere aggiunto.

Ci sono, però, un paio di concetti da tenere a mente. Prima di tutto, se sottraete troppe abilità, i personaggi potrebbero avere accesso a una parte troppo ampia dell’elenco; questo potrebbe portare a un’eccessiva sovrapposizione tra le capacità dei personaggi, che si ruberebbero i riflettori del palcoscenico l’uno con l’altro. Al contrario, se aggiungete troppe abilità all’elenco, vi trovereste con PG che avrebbero accesso a una parte troppo ristretta dell’elenco, e finirebbero per non avere quell’abilità cruciale in quella certa situazione. Un buon modo di gestire questi casi, è quello di aumentare o diminuire di conseguenza il numero di abilità ottenute dai personaggi durante la creazione.

Considerate che Fate Sistema Base ha 18 abilità. Come regola generale, la piramide permette a un personaggio di risaltare in 3 di queste e avere dei valori in altre 7, lasciandone 8 non valorizzate. Non è un rapporto preciso, ma è bene tenerlo a mente quando state decidendo se sia opportuno cambiare la piramide. Per maggiori dettagli vedete Cambiamenti Strutturali.

Infine, tenete a mente che i cambiamenti alle abilità avranno ripercussioni sugli indicatori di stress e sull’ordine di iniziativa nei conflitti.

Cambio di Pelle e altre Alterazioni

Se tutte le abilità di base vi soddisfano dal punto di vista della meccanica, ma alcune non si addicono ai temi della vostra partita, modificatene qualche dettaglio. Conoscenze potrebbe diventare Accademia o Sapienza, Guidare potrebbe diventare Cavalcare o Pilotare, e così via; questo potrebbe alterare anche ciò che si può fare con una determinata abilità. Per esempio, se rinominate Conoscenze in Conoscenze Arcane e decidete che sarà l’abilità per lanciare incantesimi, improvvisamente sarà sensato che con questa abilità si possa attaccare e difendere.

Espansione e Compressione

Un trucco molto utile per alterare l’elenco delle abilità, è quello di guardarle in termini di sfere di influenza e di livello di importanza per la vostra partita. Se una determinata sfera di influenza è meno importante, allora potete comprimere più abilità appartenenti a quella sfera in una singola abilità: in una partita poco incentrata sulla violenza, Combattere e Sparare potrebbero fondersi in un’unica abilità di combattimento. D’altro canto, se una particolare sfera di influenza ha molta importanza, potreste volerla espandere dividendo l’abilità in oggetto in più specialità. Se nella vostra partita le arti marziali hanno una certa rilevanza, potreste voler dividere Combattere in varie abilità, magari Stili con le Armi, Stili Duri e Stili Morbidi. Il vantaggio di questo approccio è che le linee guida generali delle abilità rimangono le stesse; state solo aggiustando il livello di focalizzazione.