CAPITOLO 1 – LE BASI – COSA SERVE PER GIOCARE

Cominciare una partita di Fate è semplicissimo. Tutto ciò che vi serve è:

  • Tra tre e cinque persone. Uno di voi sarà il game master (o “GM” in breve, vedremo tra breve cosa significa), e tutti gli altri saranno i giocatori.
  • Schede del personaggio, una per giocatore, e alcuni fogli di carta per prendere appunti (GM, anche ogni personaggio non giocante di importanza rilevante potrebbe necessitare di una scheda del personaggio).
  • Dadi Fate, almeno quattro, preferibilmente quattro per persona. I dadi Fate sono un tipo speciale di dado a sei facce, con un simbolo più (+) su due facce, un simbolo meno (-) su altre due, e hanno le ultime due facce vuote (0). Potete cercare questi dadi presso un negozio di hobbistica o di giochi, oppure online, spesso sotto il nome originale di dadi Fudge. (Per gli scopi di Fate continueremo a chiamarli dadi Fate, ma chiamateli come volete!)

ALTERNATIVE AI DADI FATE

Il Mazzo di Carte Fate (disponibile a breve) è un’alternativa ai dadi Fate. Si tratta di un mazzo di carte che riproduce la curva di probabilità dei dadi Fate ed è progettato per essere utilizzato nello stesso modo in cui vengono usati i dadi Fate.
Se non volete usare i dadi Fate, non siete costretti a farlo: qualsiasi dado a sei facce servirà allo scopo. Se usate dadi a sei facce regolari, interpretate i risultati di 5 o 6 come +, 1 o 2 come - e 3 o 4 come 0.

  • Segnalini per rappresentare i punti fato. Fiches da poker, perline di vetro, o qualsiasi altra cosa simile servirà benissimo allo scopo. Ne dovreste avere 30 o più a portata di mano, giusto per essere sicuri di averne abbastanza per ogni singola partita. Potete utilizzare degli indicatori a matita sulla scheda del personaggio, al posto dei segnalini, ma i segnalini fisici aggiungono un po’ di divertimento.
  • Post-it. Sono opzionali, ma sono utili per segnare gli aspetti durante il gioco.