CAPITOLO 9 – SCENE, SESSIONI E SCENARI – ISTITUIRE L’OPPOSIZIONE

Potreste aver già creato un PNG o un gruppo di PNG responsabile/i del problema che avete definito ma, in caso non l’aveste fatto, dovete cominciare a mettere insieme il cast di personaggi chiave per rispondere alle vostre domande della storia. Dovete anche fissare le loro motivazioni e i loro obiettivi, definire perché si opporranno ai PG, e che cosa cercano.

Come minimo dovreste riuscire a rispondere alle seguenti domande per ogni PNG principale o di supporto presente nel vostro scenario:

  • Di cosa ha bisogno il PNG? Come possono i PG aiutarlo a ottenerlo, o in che modo i PG si possono trovare sulla sua strada?
  • Perché il PNG non può ottenere ciò di cui ha bisogno tramite mezzi legittimi? (In altre parole, perché questo bisogno contribuisce a un problema?)
  • Perché non può essere ignorato?

Tutte le volte che potete, provate a consolidare i PNG per non dover tenere dietro a troppi personaggi. Se uno dei vostri PNG che fungono da opposizione serve a un solo scopo nello scenario, prendete in considerazione la possibilità di liberarvene e di unire il suo ruolo a quello di un altro PNG. Fare questo non solo vi riduce il carico di lavoro, ma vi permette di sviluppare meglio la personalità di ogni PNG, rendendoli multi-dimensionale mentre riconciliate tra essi le loro motivazioni.

Per ogni PNG, decidete se renderli PNG di supporto o principali. Definite le loro caratteristiche di gioco secondo le indicazioni che trovate nel capitolo Condurre il Gioco.

Una Cospirazione Arcana: l’opposizione

Giulia ispeziona le domande della storia e pensa ai PNG di cui avrà bisogno per trovarvi risposta. Fa un elenco dei probabili sospetti.

  • Il misterioso datore di lavoro di Cynere (che non appare)
  • Il giudice al processo del Collegia Arcana (di supporto)
  • Il rivale di Cynere nella corsa al Gioiello (di supporto)
  • Un avvocato che non fa parte della cospirazione (di supporto)
  • Un avvocato corrotto che i rivali di Zird vogliono mettergli contro (di supporto)
  • Il mago del Collegia che ha ingegnato la cospirazione per far decadere Zird (principale).

Sono sei PNG: quattro di supporto, uno principale, e uno che non sarà presente nello scenario: non vuole ancora fornire dettagli su chi abbia ingaggiato Cynere. Non vuole nemmeno gestirsi i cinque PNG, quindi inizia a cercare opportunità per consolidarli.

Un accoppiamento che la colpisce subito è rendere il rivale di Cynere e l’avvocato neutrale la stessa persona, che chiama Anna. Anna potrebbe non essere coinvolta in questa cospirazione ma, chiaramente, c’è un motivo più profondo al lavoro. Che cosa succede? Giulia alla fine decide che i motivi di Anna sono benefici; vuole nascondere il Gioiello per evitare che cada nelle mani degli elementi più corrotti del Collegia. Non sa nulla di Cynere e la scambierà per un agente di quegli elementi corrotti finché i personaggi non chiariranno la propria posizione.

A questo punto decide che il giudice del processo e l’ideatore della cospirazione sono la stessa persona: egli non si fida di nessun altro per conficcare l’ultimo chiodo sulla bara di Zird, per cui si è assicurato di essere designato giudice al processo. A Giulia piace perché il suo potere politico lo rende un avversario temibile su cui investigare e gli fornisce un potente servo nella figura dell’avvocato corrotto. Ma perché ce l’ha con Zird in prima istanza?

Giulia decide inoltre che i suoi moventi sono di tipo personali, ma si sta preparando a qualcosa che scuoterà le fondamenta stesse del Collegia e sa che come elemento di disturbo nell’organizzazione, Zird è uno dei potenziali candidati per resistergli. Quindi la congiura è un colpo preventivo.

Per quanto riguarda l’avvocato corrotto, la prima immagine che viene in mente è quella di un patetico e piagnucoloso leccapiedi completamente sotto il controllo del giudice. Ma vuole aggiungere una certa profondità a questa immagine, quindi decide che l’avvocato ha qualcosa per cui essere ricattato, e questo aiuta il giudice ad assicurarsi la sua fedeltà. Non sa ancora quale sia questo segreto, ma spera che quei ficcanaso dei PG la aiuteranno a definirlo in seguito con dei dettagli di storia.

Dà il nome di Lanthus al giudice e chiama l’avvocato Intrico. Ora ha i suoi PNG e procede a completare le loro schede.

I VANTAGGI POSSONO RISPARMIARVI DEL LAVORO

Nello stabilire i vostri PNG per lo scenario non dovete avere tutto scritto sulla pietra quando vi presentate al tavolo, se non sapete qualcosa potete sempre stabilirla permettendo che i vantaggi creati dai giocatori diventino gli aspetti dei PNG, scrivendoli durante il gioco, seguendo le linee guida fornite più avanti.